Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Scarti alimentari: dieci consigli per ridurre gli sprechi

26.02.14

La produzione di rifiuti va limitata il più possibile.Ecco alcuni semplici accorgimenti che fanno bene all’ambiente e al bilancio familiare

Adottare uno stile di vita sostenibile vuol dire mettere in atto una serie di comportamenti attenti e rispettosi dell’ambiente, sia che ci si trovi dalla parte dei produttori che da quella dei consumatori di un determinato bene o servizio. In campo alimentare, in particolare, questo stile di vita si traduce in una maggiore attenzione nei confronti della produzione di scarti e rifiuti.
Il consumismo è infatti fra le principali cause di inquinamento ambientale, oltre che di un notevole spreco di risorse importantissime per il nostro pianeta. Per questa ragione è bene ottimizzare la produzione di rifiuti e limitare il più possibile lo spreco alimentare, adottando una serie di piccoli pratici accorgimenti, che faranno bene sia all’ambiente che al bilancio familiare.
Ecco i nostri dieci buoni consigli:
1. Preparare una lista della spesa, programmando se possibile anche le ricette settimanali, in modo da acquistare esclusivamente i prodotti strettamente necessari.
2. Privilegiare l’acquisto di prodotti di stagione, che essendo più freschi si conservano meglio e più a lungo, e di alimenti sfusi piuttosto che preconfezionati.
3. Riciclare gli avanzi della mattina o della sera precedente, attraverso la creazione di ricette ad hoc, o la frutta in scadenza per la preparazione di frullati o confetture e marmellate. 
4. Controllare le scadenze facendo attenzione alle etichette. Mentre, infatti, alcuni prodotti devono essere consumati assolutamente entro una certa data, ve ne sono tanti altri che possono essere consumati anche oltre la data di scadenza.
5. Cucinare il giusto, evitando di servire porzioni troppo abbondanti e che potrebbero essere sprecate.
6. Ruotare i prodotti in frigo in modo tale da mettere in evidenza quelli più prossimi alla scadenza.
7. Verificare il corretto funzionamento del frigo e il livello della temperatura, che dovrà attestarsi fra 1° e 5° gradi.
8. Congelare o mettere sotto vuoto le quantità di cibo in eccesso o alimenti già cotti e avanzati per un riutilizzo successivo.
9. Condividere il cibo in eccesso e gli avanzi con i propri amici o i vicini di casa.
10. Trasformare i rifiuti alimentari in concime attraverso il compostaggio domestico.
TAGS
ambiente; scarti; rifiuti; cibo; spesa; spreco;