Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Scopri dove trovare le nostre eccellenze
Notizie

Ri-Olio: extravergine di oliva in cambio di quello esausto

10.04.13

​Dal 12 aprile al 21 settembre l’Azienda di igiene urbana di Benevento e Coldiretti si impegnano insieme in un progetto per il corretto riciclaggio degli oli da cucina

Asia Benevento Spa e Coldiretti Benevento lanciano la campagna “Ri-Olio”. L’azienda di igiene urbana della città e l’organizzazione agricola hanno deciso di coniugare due obiettivi che vanno di pari passo: migliorare la raccolta differenziata e promuovere il consumo di prodotti sani a chilometro zero.
“L’iniziativa  – ha spiegato il presidente di Asia, Lucio Lonardo nel presentare il progetto – ruota intorno al più noto e amato degli alimenti: l’olio che, usato di cucina, è altamente inquinante. L’olio di frittura usato non è, al contrario di quanto si potrebbe pensare, biodegradabile e organico. Anch’esso, se disperso tramite gli scarichi e le fognature di casa, va ad inquinare l’acqua. Basta un solo chilogrammo di olio di frittura esausto per rendere non potabile l’acqua delle falde. È in grado di danneggiare anche il funzionamento dei depuratori, dove ci sono. Peggio ancora dove non ci sono, come purtroppo accade a Benevento”.
Ma l’olio esausto si può riciclare, ricavandone lubrificanti e sottoprodotti che altrimenti verrebbero realizzati dal petrolio. A tal fine l’Asia Benevento Spa ha attivato un servizio specifico di raccolta presso l’ecocentro comunale di contrada Margiacca, dove è possibile depositarlo senza costi per chi lo conferisce. Qui si possono ritirare gratis anche delle apposite taniche, ma la raccolta si può effettuare con qualunque contenitore. Per promuovere questa buona pratica, dunque, Asia Benevento Spa e Coldiretti hanno deciso di lavorare in sinergia. Grazie a Campagna Amica, saranno messe a disposizione 1.000 bottiglie di olio extravergine d’oliva italiano, prodotto esclusivamente dalle aziende agricole sannite.
“Coldiretti è impegnata con tutte le sue forze – ha dichiarato il presidente Gennaro Masiello – nella promozione di uno stile di vita sano, che faccia riscoprire i sapori e la qualità dei prodotti della nostra terra. Il consumo a chilometro zero non è un regresso, ma la strada maestra per costruire un’economia sostenibile. Il mondo agricolo ha il grande compito di produrre cibo, ma deve essere fatto in armonia con il territorio. Solo così un’agricoltura moderna può crescere e contribuire al benessere dei consumatori”.
Dal 12 aprile al 30 settembre – fino ad esaurimento scorte – i cittadini che depositeranno olio esausto di cucina presso l’ecocentro riceveranno un buono con cui ritirare olio extravergine presso il mercato Campagna Amica, che si tiene ogni venerdì nel piazzale del parcheggio di Porta Rufina. Ogni cinque litri di olio esausto si avrà diritto ad una bottiglia di extravergine d’oliva a km 0 da 750ml.
“La città di Benevento – ha aggiunto il direttore generale di Asia, Massimo Romito – è a un punto di svolta nella raccolta differenziata. Finora abbiamo fatto bene, collocandoci tra i migliori in Italia in termini percentuali. Ora però, come chiedono anche i consorzi di filiera, occorre lavorare sulla qualità. Recuperare l’olio esausto serve a non inquinare, ma serve anche a migliorare di riflesso la differenziata. Meno sporchi sono i materiali, più facile sarà il riciclo e quindi minore lo scarto”.
Le modalità di rilascio dell’operazione saranno a disposizione dei richiedenti presso gli uffici di Asia Benevento Spa e di Coldiretti Benevento. L’isola ecologica è accessibile  tutti i giorni feriali, compreso il sabato, dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Possono conferire i rifiuti i privati cittadini e le utenze non domestiche (esercizi commerciali, artigianali, industriali), iscritti a ruolo Tarsu presso il Comune di Benevento. Il mercato Campagna Amica è aperto ogni venerdì mattina dalle 9 alle 12. Il ritiro dell’olio nuovo potrà essere effettuato anche presso i produttori. La lista sarà consegnata insieme al voucher.
“La vendita diretta – ha affermato il direttore di Coldiretti Benevento, Giuseppe Brillante – è una sfida alle abitudini e ai luoghi comuni. C’è ancora chi pensa che il prodotto locale sia più costoso e meno sicuro. Invece è l’esatto contrario. I nostri agricoltori rispettano protocolli sanitari stringenti e mettono grande cura nella qualità. Questo consente di mettere a tavola sapori dimenticati. Lo stiamo verificando nelle iniziative con le scuole. E accorciando la filiera della distribuzione, consentiamo ai produttori di vendere ad un prezzo giusto e allo stesso tempo competitivo”.
Ha voluto rimarcare l’impegno per l’ambiente di Blpr il presidente Cotroneo: “Il nostro istituto è da sempre vicino al mondo agricolo e pertanto aderiamo con piacere a questa iniziativa. Stiamo portando avanti scelte che vanno proprio nella direzione della sostenibilità, a cominciare dal consumo della carta nei nostri uffici. Credo che a questi obiettivi le banche debbano guardare con attenzione. Investire sull’ambiente significa investire sull’economia”.
Il neo assessore all’Ambiente ha concluso: “anche se ho assunto questa delega solo da un giorno – spiega Scarinzi – conosco bene l’impegno profuso da Asia in questi anni. Oggi saluto con piacere un metodo che fa ben sperare per il futuro. Un obiettivo di benessere collettivo si costruisce mettendo insieme il lavoro di un’azienda pubblica, quello di un’importante associazione del mondo agricolo, un istituto di credito. Una sinergia che lancia un messaggio forte, bisogna lavorare insieme e condividere. La tutela dell’ambiente è patrimonio di tutti”.

TAGS
riciclaggio; olio; benevento; rifiuti;